.
Annunci online

nomad [ ...pensieri senza fissa dimora... ]
 


"Rosso di sera, bel tempo si spera... Ma nel frattempo piove!"
(La mia donna)

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
(Dante Alighieri)

"Vento in faccia, alzo le braccia, pronto a ricevere il sole..."
(Bandabardò)

"L'immaginazione è più importante della conoscenza"
(A. Einstein)

"Un lungo viaggio inizia con un singolo passo"
(Lao-Tze)

"E se dovessi impazzire, per favore, non mettetemi i vostri fili nel cervello"
(Pink Floyd, If)

"Troppi dettagli non esistono, troppi colori si confondono"
(C.S.I., Tutti giù per terra)

"La mamma delle teste di minchia è sempre incinta e ha parti plurigemellari. Anche la mamma dei cretini è sempre incinta, ma non ha parti plurigemellari. Ne consegue che le teste di minchia sono di più dei cretini. In sostanza, non è necessario essere cretini per essere teste di minchia"
(Io, nella vita di tutti i giorni)

Berluscounter!




Giocatore FANATICO di:


26 gennaio 2008


Le dimissioni

Situazione paradossale. Non so se essere più triste per la caduta del governo Prodi o più felice per le dimissioni di Cuffaro. Perchè mentre è praticamente certo che alle prossime nazionali la sinistra verrà sconfitta, è certo allo stesso modo che qui in Sicilia sarà ancora la sedicente destra a vincere le prossime elezioni regionali, nonostante gli enormi danni causati e nonostante le evidenti complicità mafiose dei suoi esponenti. Ma se anche, per assurdo, qui vincesse la sinistra, quali garanzie ci sarebbero che essa sia in grado di governare bene, visto quello che non hanno fatto a livello nazionale?

Adesso SO se essere più triste o più felice.

Minchia, lo sconforto è potente.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Cuffaro Prodi dimissioni Italia Sicilia destra sinistra

permalink | inviato da nomad il 26/1/2008 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre        febbraio