Blog: http://nomad.ilcannocchiale.it

Dove sono i soldi

Tutti vogliono i soldi. Tutti hanno bisogno di soldi. Tutti cercano di avere più soldi. I soldi non danno la felicità, ma servono a risolvere un mucchio di problemi. Il benessere di un uomo viene misurato in base al suo reddito. Il suo status sociale viene stabilito dal suo reddito. L'intero progredire sociale e civile di una società umana viene misurato con il reddito, che in questo caso viene chiamato prodotto nazionale lordo. Una roba assurda, per la quale se io spacco i denti al mio nemico e lui spende soldi per ricostruirli, l'economia globale avanza di un poco e quindi lui è più ricco. O lo stesso meccanismo per cui io inquino l'aria, la gente spende di più per curarsi e quindi siamo tutti più ricchi. E' evidente che si tratta di un meccanismo orrendamente distorto.

Solo che i soldi sono una cosa astratta, non crescono sugli alberi, non esistono in natura. Si tratta di un valore convenzionale attribuito originariamente ad un pezzo di metallo, perchè era più comodo andare in giro con piccoli pezzi di metallo piuttosto che con carri di pecore. Il valore del denaro è quello che gli si attribuisce: nel mezzo del deserto preferisco avere un litro d'acqua invece di un chilo d'oro. E adesso tutti vogliono i soldi. Li voglio io, che ho una laurea e non ho un lavoro decente. Li vuole il padre di famiglia. Li vuole l'imprenditore. Li vuole l'impiegato e l'operaio. Li vogliono perfino i politici, che non sanno come fare a risollevare l'economia e lo stramaledettissimo PIL. L'Italia è in declino, dicono, perchè mancano i soldi. E non si capisce come fare, dove trovare i soldi, dove sono andati a finire, chi ce li ha e chi li dovrebbe avere. Dove sono i soldi. E ci si stupisce, o si finge di farlo, per i milioni dati alla Campania per risolvere l'emergenza rifiuti. Ci si stupisce per i milioni di euro buttati dall'Unione Europea in Sicilia e sparpagliatisi per mille rivoli inutili, inclusi i soldi della piccola borsa di studio vinta dal sottoscritto. E non ci credo che centinaia di milioni di euro sono serviti in Sicilia per pagare borse di studio. Dove sono i soldi? Nelle tasche di chi sono finiti?

Visto che i soldi sono così utili, sarebbe forse il caso di capirlo. E farseli restituire.

Pubblicato il 9/1/2008 alle 14.20 nella rubrica Mondo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web