Blog: http://nomad.ilcannocchiale.it

Italia vs Resto del mondo

A proposito di italiani all'estero, Vittorio Zucconi ha scritto due splendidi articoli. In particolare questi articoli affrontano il tema del VOTO degli italiani all'estero, ma ci sono un sacco di spunti interessanti per il resto. Inoltre molti italiani all'estero hanno mandato delle lettere abbastanza significative a V.Z. su come il nostro splendido Paese sia visto dall'estero. Ecco qua il primo articolo: http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/letterealdirettore/saving-private-prodi/saving-private-prodi.html. Ed ecco qua anche il secondo articolo: http://www.repubblica.it/2005/b/rubriche/letterealdirettore/italiani-estero/italiani-estero.html.

Io amo l'Italia e la mia Sicilia. Si parla male di noi e purtroppo è la verità. L'idea che la stessa nazione che ha dato vita al Rinascimento sia ridotta così mi fa venire il voltastomaco. I più grandi uomini dell'antichità erano quasi tutti nostri connazionali, da Archimede a Giulio Cesare, arrivando poi a Dante Alighieri, Cristoforo Colombo, Amerigo Vespucci, Leonardo da Vinci, Michelangelo. Perfino più recentemente sono esistiti alcuni grandi italiani che hanno dato un contributo fondamentale all'umanità: Volta, Meucci, Fermi e Majorana.

Dopo di loro, cosa ci è successo?

Il problema NON è nel DNA italiano. Non siamo noi italiani o siciliani ad essere idioti, perchè infatti all'estero molte intelligenze italiche riescono a dimostrare il proprio valore. All'estero però ci sono le condizioni che permettono a chiunque di primeggiare, qua da noi no. L'Italia è superata dall'Inghilterra, dalla Germania e dagli USA, tutti popoli discendenti da quelli che una volta per noi erano i "barbari".

Noi ci siamo rincoglioniti assai, a furia di machiavellismo, bigottismo cattolico, invasioni straniere, alleanze sbagliate, democrazia cristiana e grande fratello.

Pubblicato il 14/4/2006 alle 10.40 nella rubrica Mondo.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web